Università degli studi dell'Insubria

Igiene industriale e ambientale: duplice riconoscimento a due nostri ricercatori

Mercoledì, 27 Giugno 2018
Davide Campagnolo e Andrea Spinazzè

Duplice riconoscimento per due ricercatori dell’Università degli Studi dell’Insubria. Davide Campagnolo e Andrea Spinazzè, assegnisti di ricerca del Gruppo di Igiene Ambientale e Occupazionale coordinato dal professor Domenico Maria Cavallo, afferente al Dipartimento di Scienza e Alta Tecnologia, sono stati premiati nell’ambito del 35° Congresso Nazionale di Igiene Industriale e Ambientale, svoltosi a Torino dal 13 al 15 giugno e organizzato dall’Associazione Italiana degli Igienisti Industriali (http://www.aidii.it/).

 

Davide Campagnolo, 31 anni di Como, laureato in Scienze Ambientali all’Università degli Studi dell’Insubria, è risultato vincitore del Concorso per Giovani Igienisti Industriali, che premia il miglior contributo scientifico presentato al Congresso da giovani igienisti, grazie al contributo “Studio dei determinanti di composti organici volatili e aldeidi in edifici adibiti ad uso ufficio”.

Ad Andrea Spinazzè, 31 anni di Como, anche lui laureato in Scienze Ambientali all’Università degli Studi dell’Insubria, è stato invece assegnato il premio di studio “Gianfranco Sciarra”, per il progetto “Development of a probabilistic and exposure-based modeling approach for risk assessment of nanomaterials”. Il premio, rivolto ai giovani Igienisti Industriali e istituito per ricordare Gianfranco Sciarra, figura di primo piano dell’Igiene e Tossicologia Industriale Italiane, intende supportare la crescita della conoscenza scientifica finalizzata alla ricerca nell’ambito dell’Igiene, della Tossicologia e dell’Epidemiologia occupazionali e ambientali.

Ultima modifica: Mercoledì, 27 Giugno, 2018 - 11:04