Università degli studi dell'Insubria

Da Como agli States per raccontare gli Italiani d’America

Prestigioso grant della Brown University di Providence, Rhode Island, a Elisa Bianco e Paolo Luca Bernardini
Lunedì, 13 Maggio 2019

Importante riconoscimento al Disuit, il Dipartimento di Scienze umane e innovazione per il territorio dell’Università dell’Insubria.  Elisa Bianco, ricercatore di Storia moderna, e Paolo Luca Bernardini, ordinario di Storia moderna e direttore del Disuit, hanno vinto un prestigioso grant alla Brown University, ateneo statunitense della Ivy League con sede a Providence nel Rhode Island. Nel mese di giugno si recheranno a Providence a lavorare ad un progetto internazionale alla John Carter Brown Library, che ospita la principale collezione di volumi pubblicati in Europa e riguardanti le Americhe dal 1492 ai primi dell’Ottocento. Il progetto di ricerca per cui hanno vinto il Collaborative Cluster Grant riguarda la presenza italiana nelle Americhe da Colombo a Lorenzo Da Ponte, il primo grande intellettuale italiano che emigrò nei neonati Stati Uniti a inizio Ottocento.

Spiega Elisa Bianco: «La presenza italiana in America precede di molto la grande migrazione che ebbe luogo a partire da metà dell’Ottocento, e coinvolse milioni di individui basti pensare a dati ovvi, ma su cui non sempre si riflette: un italiano mise per primo piede sul continente americano, Cristoforo Colombo. E l’America ha preso nome da un altro italiano, Amerigo Vespucci. Tra fine Quattrocento e inizio Ottocento vi sono tantissime figure di singoli, famiglie, ma anche gruppi organizzati, soprattutto religiosi, di lingua e provenienza italiane, che si trasferirono in America, sia del Nord, sia centrale e del Sud, e a volte ci passarono tutta la vita. Insieme a studiosi di diverse nazionalità, organizzeremo un grosso convegno intitolato The Italians and the Expansion of Europe to the West, una mostra di libri, e daremo vita a diverse altre iniziative scientifiche».

Ultima modifica: Martedì, 14 Maggio, 2019 - 09:38