Università degli studi dell'Insubria

Cari studenti, coltivate le vostre passioni: Olivia Caramello a #FuturaGenova per Miur

Giovedì, 4 Aprile 2019
Olivia Caramello

C’è anche una docente dell’Università dell’Insubria, Olivia Caramello, tra i dieci ospiti di #FuturaGenova, un importante momento di formazione dedicato alla scuola del futuro, organizzato dal Miur, Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca. L’evento coinvolge più di 20000 persone, tra studenti, docenti, dirigenti scolastici e innovatori della scuola, provenienti da tutte le regioni italiane. Ed è in programma dal 4 al 6 aprile a Genova, tappa iniziale del nuovo tour di #FuturaItalia, che nella precedente edizione ha toccato 25 città tra cui Varese.

Nel pomeriggio di venerdì 5 aprile il Palazzo della Borsa di Genova ospita l’incontro «Millennials in movimento. Storie di innovazione e protagonismo della generazione Futura», con 10 persone impegnate con passione e successo nei più diversi ambiti, perché con la loro testimonianza possano ampliare gli orizzonti di ragazze e ragazzi nell’immaginare il proprio futuro, fornendo loro un Takeaway principale, un messaggio importante da portare a casa e da portarsi dietro nella vita.

La sintesi del messaggio di Olivia Caramello, docente di Matematica che ha studiato a Cambridge e ha elaborato la teoria dei ponti topos-teoretici: «Agli studenti voglio dire questo: coltivate le vostre passioni e investite nel creare una visione personale e lucida dei temi su cui lavorate: solo così potrete valorizzare al meglio la vostra unicità e scoprire qualcosa di veramente nuovo».

La biografia di Olivia Caramello. All’età di 19 anni Olivia Caramello consegue la laurea in Matematica e il diploma di pianoforte, e in seguito il dottorato in Matematica al Trinity College di Cambridge. Ha lavorato presso prestigiose istituzioni quali l’Università di Cambridge, la Scuola Normale Superiore di Pisa, il Max Planck Institute for Mathematics di Bonn, l’Università di Parigi 7 e l’Institut des Hautes Études Scientifiques. È autrice del libro «Theories, Sites, Toposes: Relating and studying mathematical theories through topos-theoretic bridges» (Oxford University Press, 2017) oltre che di numerose pubblicazioni, e ha tenuto un centinaio di seminari a livello internazionale. Ha vinto il bando «Rita Levi Montalcini» – programma finanziato dal Miur per favorire il rientro di ricercatori italiani all’estero – ed è attualmente docente all’Università dell’Insubria nella sede di Como.

Ultima modifica: Giovedì, 4 Aprile, 2019 - 12:06