Università degli studi dell'Insubria

SANTORO ROMUALDO

Logo uomo

SANTORO ROMUALDO

Ricercatori
Numero telefonico
031 238 6383

Santoro Romualdo è un fisico sperimentale selezionato come ricercatore (RTD-B) presso il Dipartimento di Scienza ed Alta Tecnologia dell’Università degli Studi Insubria.

L'attivita di ricerca svolta dal Dr. Santoro e caratterizzata da due orientamenti principali che hanno in comune le tecniche di rivelazione di particelle ionizzanti o fotoni mediante rivelatori al silicio: sensori ad alta granularita spaziale per la rivelazione del punto d'impatto delle particelle ionizzanti i primi e Fotomoltiplicatori al Silicio (SiPM) i secondi. Queste tecnologie coprono un'ampia area di interesse che va dalla ricerca di base alle sue applicazioni.

Dopo una formazione scientica maturata nell'ambito della fisica delle alte energie all'interno dell'esperimento ALICE (A Large Ion Collider Experiment) a LHC (Large Hadron Collider), negli ultimi anni la ricerca del Dr. Santoro e stata caratterizzata dallo studio dei SiPM e delle loro applicazioni in contesti multidisciplinari.

Questo approccio ha permesso al Dr. Santoro di giocare un ruolo chiave nelle collaborazioni emergenti con nuovi gruppi di ricerca ed aziende portando anche all'acquisizione di risorse ed al finanziamento della ricerca tramite affidi diretti e progetti su bandi competitivi.

Tra le responsabilità scientifiche ricoperte si citano:

  • Co-Principal Investigator del progetto di caratterizzazione di materiale plastico scintillante per l'identicazione dei neutroni con alte proprietà di reiezione gamma. (2016-2017). Il Progetto è stato finanziato dall'Atomic Weapons Establishment (WEA).
  • Coordinamento dell'attivita di qualica dell'innovativo rivelatore basato su SiPM per l'identicazione di materiale nucleare ai varchi doganali all'interno del progetto MODES SNM finanziato dalla comunita europea all'interno del FP7 - Framework (2013-2014).
  • Deputy Project Leader del SPD (2012);
  • System Run Coordinator dell'SPD durante la fase critica di messa a punto del rivelatore che è poi culminata con l'osservazione delle prime collisioni p-p e Pb-Pb disponibili ad LHC (2009-2011);
  • Responsabile del Detector Control System (DCS) del SPD nonchè uno dei principali sviluppatori del software (PVSS) che assolve al compito di controllo dei sistemi complessi che compongono l'apparato sperimentale (2008-2010).