RIPAMONTI GILDA

foto di Gilda

RIPAMONTI GILDA

Ricercatori
Numero telefonico
031 238 4151

Ruolo attuale

ricercatore confermato a tempo indeterminato e professore aggregato di diritto penale progredito, settore scientifico disciplinare: IUS/17 - Diritto penale, presso

Università degli Studi dell’Insubria

Dipartimento di Diritto, Economia e Culture

Via S. Abbondio 12,

22100 Como

Indirizzo istituzionale di posta elettronica. gilda.ripamonti@uninsubria.it

 

Settori di ricerca: diritto penale; delitti contro la personalità dello stato; reati associativi; terrorismo internazionale; reati di opinione; segreto di stato; cause di giustificazione; l’uso legittimo delle armi in Italia e in prospettiva comparata; la tutela penale dei dati personali; la tutela penale dei marchi nel diritto della moda; tutela penale e violenza di genere; tutela penale del sentimento, tutela penale della pietà dei defunti;  giustizia riparativa e linguaggi culturali trasformativi nella dinamica tra autori e vittime di reato; giustizia riparativa e sistema penale minorile.

 

Biografia

Si laurea in Giurisprudenza nel 1992 all’Università degli Studi di Milano con punti 110/110 e lode dopo soggiorni ripetuti negli Stati Uniti presso il Georgetown University Law Center a Washington D.C. per elaborare una tesi in diritto penale straniero. È stata vincitrice di borsa di studio Fulbright per partecipare a un master negli Stati Uniti presso l’Harvard Law School, Cambridge. Dal 1992 al 2005 ha collaborato come cultore della materia all’attività della cattedra di Diritto penale della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Milano anche attraverso assegni di ricerca. Nel 1997 conclude il dottorato di ricerca in Diritto penale italiano e comparato all’Università di Pavia. Dal 2003 al 2011 è stata membro della redazione della sezione “Giustizia penale minorile” della rivista “Cassazione penale”. Dal 2007 al 2012 è stata membro del collegio dei docenti del Dottorato in Diritto penale italiano, comparato e internazionale presso l’Università degli studi di Milano.

Dal I novembre 2002 ha preso servizio in qualità di Ricercatore a tempo indeterminato presso l’Università degli Studi dell’Insubria.  Ha fatto parte del Collegio dei docenti partecipando alle attività del Dottorato in Diritto e Scienze Umane, XXIX ciclo.

 

Dal 2007 al 2012 è stata membro della Giunta di Presidenza della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi dell’Insubria.

Da novembre 2012 e fino a maggio 2013 è stata membro supplente della commissione paritetica del Dipartimento di Diritto Economia e culture e delegato supplente per l’orientamento.

Da settembre 2012 a novembre 2016 è stata nominata delegata presso la Commissione di Orientamento di Ateneo per il Dipartimento di Diritto Economia e Culture.

Da dicembre 2012 a dicembre 2018 è stata membro del Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo dell’Insubria come rappresentante del ruolo dei Ricercatori e membro della Giunta di Presidenza del Dipartimento di Diritto, Economia e culture.

Da settembre 2017 è nominata come delegata del Dipartimento per le pratiche studenti di trasferimento degli studenti presso il corso di laurea Magistrale in Giurisprudenza, sede di Varese.

 

Da numerosi anni è affidataria del corso di Diritto penale progredito nella sede di Varese. Negli anni precedenti ha avuto l’affidamento dei corsi di Diritto penale e di Diritto penale commerciale. A partire dall’anno accademico 2006/2007 assume il titolo di professore aggregato relativamente ai corsi dei quali ha titolarità. Accanto all'affidamento di questi corsi, affianca l’attività di cattedra nei corsi di Diritto penale, sedi di Como e di Varese, e Diritto penale progredito, sede di Como. Partecipa inoltre alle attività correlate all'insegnamento di Giustizia riparativa e Mediazione penale, ed è stata docente e membro del consiglio scientifico per i due corsi di perfezionamento in Giustizia riparativa e mediazione umanistica organizzati dal Dipartimento di afferenza e dal centro di ricerca CESGREM negli anni 2018-2020.

E’ membro del consiglio scientifico del Centro Studi sulla Giustizia Riparativa e la Mediazione (CeSGReM) e del Centro di ricerca e studi su Diritto, Media, Informazione e Società (DirMIS) dell’Università degli Studi dell’Insubria.

 

Dal 2015 è responsabile di Ateneo per l'attuazione della Convenzione stipulata dall'Ateneo con Unicef Italia e la realizzazione di Corsi universitari multidisciplinari di Educazione allo sviluppo, e coordina il comitato scientifico dell'Università costituito per l'organizzazione di tali corsi in collaborazione con le sezioni provinciali Unicef di Como e di Varese oltre a svolgere attività di relatore e/o moderatore all' interno degli incontri/lezioni che rientrano nel calendario dei corsi. I corsi sono stati organizzati nei mesi di ottobre e novembre degli anni 2015, 2016, 2017, 2018 e 2019 presso l'Università dell'Insubria.

 

Negli anni accademici 2015/2016, 2016/2017 e 2017/2018, è stata key staff member dello Jean Monnet teaching Module "Personal Data Protection As A Fundamental Right In The Eu And The Digital Age" cofinanziato dalla UE in esito a partecipazione a bando competitivo dell’Unione europea Erasmus + 2015 / Bando Jean Monnet.

 

Negli anni accademici 2018/2019 e 2019/2020 partecipa al percorso C "Strumenti giuridici di prevenzione e repressione della violenza contro le donne", modulo 10, Il contrasto penale alla violenza maschile contro le donne.

 

Dal 30 giugno 2020 è divenuto membro componente dell’Organismo per la protezione e il benessere degli animali (OPBA) dell’Università degli Studi dell’Insubria.

 

Ultime pubblicazioni

 

  1. Ripamonti G., (2017) Tutela dei consumatori e tutela dei produttori nei delitti contro l'industria e il commercio, in Pozzo B., Jacometti V. (a cura di), Fashion Law. Le problematiche giuridiche della filiera della moda, p. 209-236, Milano, Giuffrè.
  2. Ripamonti G., (2017) Music language and restorative approach, in BIFFI E., PALI B., (a cura di) Restorative imagination: artistic pathways. Ideas and experiences at the intersection between art and restorative justice, p. 27 - 30, Leuven, Belgio, Euforum.org, https://drive.google.com/drive/folders/15JK8mo715vDgl2OGhw6XJoBfQe9zZv1J.
  3. Bertoli – Ferrari – Ripamonti- Tiberi (a cura di) (2019) Data protection tra Unione Europea, Italia e Svizzera, Giappichelli.
  4. Ripamonti G. (2019) Recenti interventi di riforma dei reati previsti nel codice della privacy: prime riflessioni, in Bertoli – Ferrari – Ripamonti- Tiberi (a cura di) Data protection tra Unione Europea, Italia e Svizzera, Giappichelli, 2019, p. 101-126.