Università degli studi dell'Insubria

CAMPIONE FRANCESCO PAOLO

foto di Campione Francesco Paolo

CAMPIONE FRANCESCO PAOLO

Ricercatori
Numero telefonico
031 238 6604
FAX
031 238 6630

Francesco Paolo Campione (n. 1964) insegna Antropologia culturale e Antropologia dell'Arte (dal 2001) ed è direttore del Museo delle Culture di Lugano (dal 2005).
Da oltre vent'anni si occupa di antropologia dell'arte, di museologia e di gestione di organizzazioni che operano in campo culturale, alternando le attività di ricerca con l'insegnamento accademico e la direzione d'istituti culturali e musei. Ha compiuto ricerche sul campo in Nuova Guinea, a Bali e in Laos. A oggi, ha curato più di trenta esposizioni temporanee d'arte in diversi paesi e ha al suo attivo numerosi volumi, cataloghi d'arte e articoli scientifici su riviste e opere d'altri.
Nell'ambito dell'organizzazione e della gestione di strutture operanti nel campo della cultura, ha elaborato e sperimentato moderni sistemi fondati sulla pianificazione a medio e lungo termine, sull'interazione organica col territorio e sullo sviluppo di reti internazionali di condivisione e promozione delle attività, operando anche come consulente di istituzioni ed enti locali in Italia e in Svizzera.

Francesco Paolo Campione (b. 1964) teaches Cultural Anthropology and Anthropology of Art at the University of Insubria (since 2001) and he is the Director of the Museo delle Culture of Lugano (since 2005).
For over two decades he deals with the Anthropology of Art, the Museum Studies and the Management of Cultural Organizations, alternating his researches with the academic activities and the direction of cultural institutions and museums. He has conducted field works in New Guinea, Bali and Laos. He has been the curator of more than thirty temporary art exhibitions in different countries. He has published several books, art catalogues and articles on scientific journals and in volumes edited by other authors.
Operating in the management of cultural organizations, he has conceived and experimented modern systems based on middle and long term planning, on the organic interaction with the territories and on the development of international nets to share and to promote different activities. He also worked as a consultant to institutions and local governments in Italy and Switzerland.