Università degli studi dell'Insubria

MOROSINI CRISTIANA

foto di Morosini Cristiana

MOROSINI CRISTIANA

Ricercatori
Orario di ricevimento:

Il ricevimento studenti va concordato attraverso mail all'indirizzo: cristiana.morosini@uninsubria.it

 

Numero telefonico
0332 21 8785

Laurea vecchio ordinamento in Ingegneria per l'Ambiente ed il Territorio ed Esame di Stato per l'abilitazione professionale presso l'Università degli Studi di Pavia. Master di primo livello in "Gestione Integrata di Ambiente-Salute-Sicurezza" (GIASSI) presso l'Università degli Studi dell'Insubria (Varese). Ricercatrice di Ingegneria Sanitaria Ambientale e Professore Aggregato di Bonifiche/Bonifica di Siti Contaminati. Insegnamento presso i corsi di Ingegneria Sanitaria Ambientale A e B, Ingegneria Sanitaria Ambientale: processi e impianti e Bioingegneria Industriale/Ambientale. Relatrice di numerose Tesi di Laurea e Membro/Presidente di Commissioni d'esame e di Laurea. Responsabile Scientifico, per conto dell'Università degli Studi dell'Insubria, della Convenzione Erasmus con l'Università di Girona. Negli anni passati, Tutor per gli studenti laureandi del Corso di Laurea in Ingegneria per la Sicurezza del Lavoro e dell'Ambiente dell'Università degli Studi dell'Insubria e Referente per la Commissione Stage del CCS in Ingegneria per la Sicurezza del Lavoro e dell'Ambiente dell'Università degli Studi dell'Insubria. Docente di riferimento per la Commissione Paritetica Docenti Studenti del CdS in Ingegneria per la Sicurezza del Lavoro e dell'Ambiente. Membro del comitato organizzativo dell'VIII SIBESA (Simposio Italo-Brasiliano di Ingegneria Sanitaria Ambientale, Fortaleza, Cearà, Brasile, 17-23 Settembre 2006); membro del comitato organizzativo e scientifico del Convegno sulla Cooperazione Internazionale allo Sviluppo, Varese, 23-24 Ottobre 2007. Collaboratrice nell'ambito di alcuni progetti di Cooperazione con lo Stato di Bahia, Brasile. Principali interessi e campi di ricerca attuali: presenza e monitoraggio di microinquinanti organici emergenti (farmaci, droghe, ecc.) nelle acque reflue e nell'ambiente; digestione anaerobica e produzione di biogas da fanghi di depurazione e da substrati non convenzionali; impatto odorigeno generato da impianti di trattamento delle acque reflue; bonifica di siti contaminati. Membro del gruppo di consulenti scientifici per il SIN Brescia Caffaro. Reviewer per Waste Management.