The sub-Saharan space: ultimo webinar per il progetto Primed sullo spazio mediterraneo

Spazio mediterraneo

L’Università dell’Insubria porta il suo punto di vista per una nuova visione integrata dello spazio mediterraneo in una webinar series di sette appuntamenti dal 14 aprile al 26 maggio: un confronto di alto livello con università dell’Organizzazione della Cooperazione Islamica sulle principali questioni giuridiche, economiche e sociali che interessano l’agenda globale. «Religion, Law and Economy in the Mediterranean Space», che si tiene in inglese e francese ed è aperto agli studenti e al pubblico interessato, si inserisce nell’ambito del progetto Primed-Miur al quale aderisce l’ateneo.

Nel comitato scientifico e organizzativo dell’iniziativa ci sono due professori dell’Insubria: Alessandro Ferrari, docente di Diritto Canonico, spazio del Mediterraneo, religioni, economia e culture, e Flavia Cortelezzi, docente di Politica economica internazionale. Con loro: Jinan Limam dell’Université de Chartage, Mohamed Moaquit dell’Université de Casablanca Hassan II e Roula Talhouk dell’Université Saint-Joseph di Beirut, oltre a Ilaria Valenzi del centro di ricerca insubrico Redesm.

Temi principali: la transizione dei Paesi che sono stati interessati, dieci anni fa, dalle cosiddette «Primavere arabe»; le relazioni economiche tra Unione Europea, Medio oriente e Nord Africa; l'appartenenza religiosa dei giovani con background migratorio; l'Agenda 2030; la complessa situazione della Turchia, tra gestione dei poteri, laicità e confessionismo; la questione del petrolio nell'area del mediterraneo; la complessa situazione dello spazio sub sahariano, tra islamismo, sfide securitarie e nuove generazioni.

Tra i relatori: Najat Rochdi, Nazioni Unite, Special coordinator for Lebanon; Giacomo Luciani, Science Po-Paris; Valeria Talbot, rappresentante dell'Ispi; esponenti dell'Univesité de Chartage e altri membri della rete Primed, tra i quali Roberta Ricucci dell’Università di Torino e Maria Chiara Giorda di Roma Tre. 

 

IL PROGRAMMA

Mercoledì 14 aprile 17.30.19 (English)
The Mediterranean Young Generations

LINK PER PARTECIPARE

Speakers:
- Roberta Ricucci (Università degli Studi di Torino): «Religious belonging among young people with a migratory background. Comparing and contrasting Muslims and Christians»
- Roula Abi Habib Khoury (Université Saint-Joseph, Beirut): «New forms of religiosity and political idealism in Lebanese youth»

Chair: Maria Chiara Giorda (Università degli Studi di Roma Tre)

 

Lunedì 19 aprile ore 17.30-19 (English)
The Mena Region: Economies and Relations with EU

LINK PER PARTECIPARE

Speakers:
- Lucio Landi (Upb- Italia): «The European Union’s European Neighbourhood Policy (Enp) and the Mediterranean countries: the Union for the Mediterranean»
- Valeria Talbot (Ispi): «Between geopolitics and geoeconomics: the MENA region in time of pandemic»

Chair: Giuseppe Colangelo (Università dell’Insubria)

 

Giovedì 29 aprile ore 15-16.30 (Français, English translation)
The case of Tunisia: Bilan de la transition (held on Zoom)

LINK PER PARTECIPARE

Speakers:
- Wahid Ferchichi (Université de Chartage): «10 ans de legislation en matière de libértes!»
- Jinan Limam (Université de Chartage): «La sécularisation en Tunisie, le bilan contrasté de la transition»

Chair: Anne Fornerod (Université de Strasbourg/CNRS – UMR)

 

Giovedì 6 maggio ore 17.30-19 (English)
The MENA countries and Agenda 2030

LINK PER PARTECIPARE

Speakers:
- Najat Rochdi (UN Deputy Special Coordinator for Lebanon): «Agenda 2030 implementation in a complex setting»
- Alessandro Mrakic (Undp Regional Boureau for Arab States): «Nine years to 2030: Could the current Covid-19 pandemic crisis be considered an opportunity or only an additional crisis distancing the Arab States region from the achievement of the Sustainable Development Goals?»
- Radia Sedaoui (UN Economic Social Commission of West Asia): «Energy Transition in the MENA Region: Challenges and Opportunities for a Just Transition»     

Chair: Giovanni Camilleri (Agenda 2030 Expert)

 

Lunedì 10 maggio ore 17.30-19 (English)
The role of Mediterranean Turkey

LINK PER PARTECIPARE

Speakers:
- Ayşegül Tansen (Istanbul Bar Association): «Public powers in Turkey: a short evaluation»
- Talip Küçückan (Marmara University, Istanbul): «How to be modern, secular and Muslim? Turkey between Europe and Middle East»
- Necdet Saǧlam (Analodu University, Eskisehir): «The economic relation of Turkey with Mediterranean countries»

Chair: James Toronto (Brigham Young University)

 

Venerdì 21 maggio ore 17.30-19 (English)
The Mediterranean and the oil question

LINK PER PARTECIPARE

Speakers:
- Giacomo Luciani (Science PO-Paris): «The Mediterranean and the decline of the hydrocarbons age»
- Leila Benali (International Energy Forum): «Carbon neutrality and Hydrocarbons: implications for policies and players’ strategies»
- Eugene Sensenig (Notre Dame University - Louaize): «What’s Faith Got to Do with it? Rule of Law, and the Extractive Industries in the MENA Region» 

Chair: Giuseppe Porro (Università degli Studi dell’Insubria)

 

➡️  Mercoledì 26 maggio ore 17.30-19 (Français, English translation)
The sub-Saharan space (held on Zoom)

LINK PER PARTECIPARE

Speakers:
- Abbas Abakar Abbas (Université de N’Djaména, Ciad): «Les jeunes faces à l’extrémisme islamiste dans les pays du bassin du Lac Tchad et au Sahel»
- Seyni Moumouni (Université Abdou Moumouni, Niamey - Niger): «Enjeux sécuritaires au Sahel»

Chair: Norbert Litoing (Harvard Divinity School)

 

Scientific Planning Committee:

Flavia Cortelezzi (Università degli Studi dell’Insubria)
Alessandro Ferrari (Università degli Studi dell’Insubria)
Jinan Limam (Universitè de Chartage)
Mohamed Moaquit (Emeritus Universitè de Casablanca, Hassan II)
Roula Talhouk (Universitè Saint-Joseph)
Ilaria Valenzi (Redesm)

 

Attribuzione crediti formativi universitari

È prevista l’attribuzione di

- 1 CFU per la frequenza a 3 seminari;

- 3 CFU per la frequenza a 7 seminari.

Si segnala che per ottenere l’attribuzione dei CFU previsti è necessario formulare una domanda scritta nella chat durante i seminari scelti. Gli interventi verranno poi valutati nella loro pertinenza in relazione ai contenuti trattati dai relatori. Se ritenuti pertinenti verrà certificata la presenza.

Modalità di iscrizione

Le iscrizioni dovranno essere effettuate cliccando negli appositi link a disposizioni di seguito.

Per perfezionare l'iscrizione gli studenti e le studentesse dovranno inviare una mail al seguente indirizzo redesm@uninsubria.it  specificando nome, matricola e corso di laurea di iscrizione" 

ISCRIZIONI:

Quando

Mercoledì 26 Maggio 2021 -
Dal 17.30 al 19.00

Dove

L'appuntamento si svolgerà via web.
Argomento: 
Didattica e formazione
Territorio Insubria
Ricerca e Innovazione
Lavoro