Università degli studi dell'Insubria

Seminario "metodi alternativi e scienza: approcci integrati"

Approfondimento di metodi alternativi alla sperimentazione animale

Il D.L. 4 marzo 2014, n. 26 (art. 1) dispone che la sperimentazione con animali a fini scientifici o educativi, sia svolta solo qualora non sia possibile utilizzare altro metodo o una strategia di sperimentazione valida, ragionevolmente e praticamente applicabile.

Il Ministero della Salute promuove lo sviluppo e la ricerca di approcci alternativi, in grado di garantire lo stesso livello di attendibilità limitando o evitando la sperimentazione su animali o ricorrendo a procedure meno dolorose – principio delle 3R: Replacement, Reduction and Refinement (Sostituzione, Riduzione e Miglioramento)

Il 20 settembre, presso il Collegio C. Cattaneo di Varese, i professionisti coinvolti in questo aspetto della ricerca potranno approfondire le buone prassi dei metodi alternativi, nell’ambito della giornata di studio: “Metodi alternativi e scienza: approcci integrati”, che attua le disposizioni del D.L. 4 marzo 2014, n. 26 in materia di formazione e aggiornamento per gli operatori.

Come da disposizione ministeriale, per consulenza sulla pertinenza normativa e sull’idoneità degli approcci alternativi proposti per gli studi di convalida, il punto di contatto unico incaricato è il Laboratorio del reparto substrati cellulari ed immunologia cellulare dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna (IZSLER) – http://www.izsler.it/pls/izs_bs/V3_S2EW_CONSULTAZIONE.mostra_pagina?id_pagina=3523 

Il seminario, organizzato dall’OPBA di Ateneo in collaborazione con la prof.ssa Francesca Caloni e con la Scuola di dottorato, è aperto a tutti gli operatori, previa iscrizione a: opba@uninsubria.it entro il 14 settembre 2018

La partecipazione è gratuita.

Quando

Giovedì, 20 Settembre, 2018 -  
08:30 / 14:00

Dove

Via Jean Henry Dunant, 7, 21100 Varese VA, Italia
Argomento: 
Ricerca e Innovazione