L’osteoarcheologia e le competenze mediche: seconda giornata per studenti e pubblico su Teams

Scheletro Cittiglio

Il gruppo di ricerca in Osteoarcheologia dell’Università dell’Insubria anche quest’anno presenta due giornate dedicate alla Bioarcheologia dal titolo: «L’osteoarcheologia oggi. Un percorso di avvicinamento alle competenze mediche», per i corsi di laurea triennale in Tecniche di laboratorio biomedico e in Tecniche di radiologia medica, per immagini e radioterapia, su piattaforma Teams, aperto al pubblico: LINK PER PARTECIPARE

Ad organizzare l’attività sono i coordinatori dei corsi di laurea Francesco Picotti e Roberto Di Bella insieme a Marta Licata, coordinatrice del Centro di ricerca in Osteoarcheologia e paleopatologia.  Gli interventi scelti permetteranno di comprendere l’importanza delle competenze biomediche nell’ambito della ricerca bioarcheologica.  

Mercoledì 5 maggio ore 14-18: 

Marta Licata
«L’osteoarcheologia oggi. Un percorso di avvicinamento alle competenze mediche»

Omar Larentis
«Potenzialità dell'approccio bioarcheologico nell'analisi delle sepolture»

Roberta Fusco 
«Morte: una prospettiva sociale culturale e biologica»   

➡️ Mercoledì 12 maggio ore 14-18 

Chiara Tesi
«Lesività e traumatologia in antropologia fisica e forense»

Enrica Tonina
«Lo studio dei marcatori muscolo scheletrici (MSM) e dei marcatori occupazionali (MOS) nell'analisi antropologica»

 

(Nella foto: uno scheletro rinvenuto negli scavi di Caravate)

 

Quando

Mercoledì 12 Maggio 2021 -
Dal 14.00 al 18.00

Dove

L'appuntamento si svolgerà via web.
Argomento: 
Didattica e formazione
Territorio Insubria
Ricerca e Innovazione
Lavoro