Credito e PMI: quali prospettive nel post-COVID? Risponde il CRIEL con un webinar

finanza

L’incremento del credito e il futuro economico delle piccole e medie imprese dopo la pandemia. In merito si interroga il  CRIEL - Centro di Ricerca sull’Internazionalizzazione delle Economie Locali dell'Università dell'Insubria, che ha organizzato il webinar Qualità del credito e azioni di sostegno alle PMI: quali prospettive nel post-COVID? , in programma venerdì 22 gennaio 2021, dalle ore 17, attraverso la piattaforma Microsoft Teams.

PROSPETTIVE IMPRESE E BANCHE

Il seminario online si propone, da un lato, di evidenziare l'evoluzione dei volumi di credito, delle moratorie e dei prestiti garantiti; dall'altro di proporre una disamina delle soluzioni sino ad oggi attivate per rispondere all'emergenza Covid e delle prospettive delineabili nell'ottica delle imprese e delle banche.

In risposta agli impatti dell’emergenza Covid 19 sulle condizioni finanziarie delle imprese, infatti, sono state intraprese diverse iniziative di sostegno statale alle imprese (dalle moratorie al finanziamento assistito da garanzie del FNG o di Sace).

L’approssimarsi della scadenza delle moratorie e più in generale la focalizzazione degli interventi sul credito, soprattutto con riferimento alle imprese di più piccole dimensioni, pone, dunque, l’esigenza di prevenire con soluzioni adeguate il verificarsi di condizioni di sovra-indebitamento e di stimolare il mantenimento di una struttura finanziaria equilibrata, nonché di favorire opportunità di rilancio e di crescita.

PROGETTO INTERREG

Il webinar si inserisce nell'ambito del progetto Interreg INTECOFIN-INSUBRIA dal titolo La piazza finanziaria ticinese e l'economia del nord Italia. Stimoli all'integrazione territoriale in ottica transfrontaliera, di cui l'Università dell'Insubria è capofila per parte italiana, attraverso il Criel, e collabora, per la parte svizzera, con il Centro Studi Villa Negroni di Vezia (Lugano).

E' possibile iscriversi al seminario cliccando a questo link.

Per il riconoscimento dei crediti formativi, si chiede ai Dott. Commercialisti di comunicare CF e Ordine di appartenenza nella sezione “commento” che precede l’invio dell’iscrizione.

 

PROGRAMMA

Il webinar sarà aperto da Andrea Uselli, Professore associato di “Economia degli intermediari finanziari” presso il Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi dell’Insubria e referente del progetto Intecofin-Insubria, il quale evidenzierà gli obiettivi della ricerca, che si snoda anche su momenti di confronto con le imprese del territorio e su attività formative specifiche, al fine di analizzare come le condizioni normative, tecnologiche e di mercato possono stimolare un’innovazione dei prodotti e servizi finanziari e dei rapporti transfrontalieri tra l’economia e le PMI del Nord Italia e la piazza finanziaria ticinese, con particolare focussulle tematiche di struttura finanziaria delle imprese e di accesso ai mercati finanziari.

Al webinar, coordinato dalla prof. Rossella LocatelliProfessore Ordinario di Economia degli Intermediari Finanziari presso il Dipartimento di Economia dell’Università dell’Insubria e direttore del CRIEL, parteciperanno come relatori: il dott. Giorgio Gobbi, capo del Servizio Stabilità Finanziaria della Banca d’Italia, al quale è affidata l’analisi macroeconomica, anche in chiave prospettica, della evoluzione della qualità del credito delle banche, con particolare riferimento al credito alle PMI; il dott. Gianfranco Torriero, Vice Direttore Generale dell’Associazione Bancaria Italiana, che approfondirà le iniziative che il sistema bancario italiano ha in corso per prevenire il deterioramento del credito e sostenere le PMI nel contesto prospettico di mercato, anche attraverso interventi di carattere innovativo; il dott. Pierfrancesco Anglani, partner di Price Waterhouse & Coopers, che approfondirà le opzioni strategiche per il riequilibrio della posizione finanziaria delle PMI nell’esperienza di alcune banche italiane ed estere.

 

Quando

Venerdì 22 Gennaio 2021 -
Dal 17.00 al 19.00

Dove

L'appuntamento si svolgerà via web.
Argomento: 
Didattica e formazione