Borse e collegi: pubblicato il nuovo bando per il diritto allo studio

Giovedì, 23 Luglio 2020
Diritto allo studio

Il diritto allo studio è garantito dall’articolo 34 della Costituzione italiana, che dice che i capaci e i meritevoli hanno diritto di raggiungere i gradi più alti dell’istruzione con l’aiuto di borse di studio, assegni e altre agevolazioni economiche. L’Università dell’Insubria ha appena pubblicato il nuovo bando per il diritto allo studio, in cui sono elencate tutte le opportunità offerte in questo anno particolare in cui lo sforzo a sostegno delle famiglie in difficoltà è stato maggiore, come dimostra anche il Fondo di emergenza Covid promosso ad aprile.

Per poter accedere ai benefici del nuovo bando, lo studente deve essere matricola con un voto di maturità di almeno 70/100, o regolarmente iscritto ad un anno di corso successivo rispettando i vincoli di merito riguardo a CFU acquisiti e media ponderata dei voti che si trovano nel bando, avere un Isee non superiore a 23mila euro e un Ispe non superiore a 50mila euro.

La borsa di studio si compone di una parte in denaro e una parte in forma di servizio ristorazione gratuito e può prevedere l’alloggio in Collegio per gli studenti fuori sede che ne facciano richiesta. Inoltre, gli studenti beneficiari della borsa di studio non pagano il contributo universitario, se raggiungono gli obiettivi previsti dal bando. Sono previste integrazioni quali la mobilità internazionale e gli elevamenti di importo per studenti portatori di handicap.

La domanda va presentata via web entro le ore 15 del 30 settembre, per i posti in Collegio ore 15 del 23 agosto.

Leggi il bando completo:
https://www.uninsubria.it/opportunita/bando-di-concorso-lassegnazione-de...

Ultima modifica: Giovedì, 23 Luglio, 2020 - 11:03