Università degli studi dell'Insubria

INTERREG V-A Italia-Svizzera 2014/2020 - Fase 3 - Presentazione dei progetti

Stato del bando: 
Chiuso
Tipologia finanziamento: 
Finanziamenti europei EU
Data di pubblicazione: 
Mercoledì, 19 Luglio 2017
Ente finanziatore: 
Finanziamento di parte italiana: 85% dal fondo FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) e 15% e cofinanziamento nazionale Finanziamento di parte svizzera: contributi federali e contributi cantonali
Scadenza ente: 
Venerdì, 29 Settembre 2017 - 12:00
Codice identificativo: 
CCI 2014TC16RFCB035
Budget totale bando: 
Dotazione italiana € 86.621.000 - Dotazione svizzera CHF 17.185.000

Dati del bando

Link o documenti ufficiali

Modalità di partecipazione

Modalità di presentazione

Le domande sono presentate esclusivamente per via informatica dal capofila italiano utilizzando la piattaforma SIAGE:

- entro le ore 12.00 di venerdì 29 settembre per i progetti di durata inferiore ai 18 mesi;
- entro le ore 12.00 di martedì 31 ottobre per i progetti di durata compresa tra i 18 e i 36 mesi.

Per la partecipazione è necessario indicare il codice della manifestazione di interesse presentata nella prima fase del programma e allegare l'attestato di partecipazione ad un laboratorio della seconda fase, vidimato dall'Autorità di Gestione.
Coloro che avessero consegnato l'attestato all'Ufficio Ricerca, possono richiederne la scansione all'indirizzo e-mail ricerca@uninsubria.it 

E' disponibile un tutorial per l'utilizzo della piattaforma. 

Per le informazioni da inserire nella Sezione B della Scheda progetto si prega di contattare l'ufficio ricerca all'indirizzo ricerca@uninsubria.it 

Note tecniche:

i “codici identificativi di soggetti giuridici esteri” devono essere attivati ex novo dal sistema SIAGE, anche nel caso in cui il soggetto svizzero sia già in possesso di un codice utilizzato in precedenti bandi. E’ sufficiente inviare una email all’indirizzo siage@regione.lombardia.it
attenzione al numero di caratteri di ciascuna sezione da compilare: bisogna cioè far riferimento a quelli indicati nell'allegato 3 - Scheda di presentazione della domanda e non a quelli indicati dall’interfaccia SIAGE che sono standard e di solito più alti di quelli ammessi dal bando

Scadenze interne
ll' Ufficio Ricerca e Innovazione dovranno pervenire i seguenti documenti:
1) Dichiarazione congiunta per la presentazione del progetto da parte del capofila italiano e svizzero. Tale documento dovrà essere scaricato dalla sezione Documenti del sito SIAGE e firmato olograficamente da entrambi i capofila. (solo se l'Ateneo partecipa in qualità di capofila)
2) Dichiarazione di impegno (all. 6)
3) Scheda progetto (all. 3).
4) File excel contenente budget e cronoprogramma (all. 4)

Entro venerdì 15 settembre per i progetti di durata inferiore a 18 mesi

Entro martedì  17 ottobre per i progetti di durata compresa tra i 18 e 36 mesi

I documenti dovranno essere inviati all'indirizzo ricerca@uninsubria.it 

Eventuali vincoli
Area del Programma:
Valle D’Aosta
Lombardia ( solo province di Como, Sondrio, Lecco e Varese),
Piemonte (solo province di Biella, Novara, Verbano Cusio Ossola, Vercelli)
 Provincia Autonoma di Bolzano
Canton Vallese
Canton dei Grigioni
Canton Ticino

I partner devono avere sede nell'area di programma.
Le attività devono essere svolte all'interno dell'area di programma.

Sono ammissibili partner e/o attività fuori area solo se l'importo del contributo non supera il 20% del totale contributo di parte italiana

 

Oggetto del bando

Tipologia del progetti finanziati
Progetti brevi, di durata non superiore ai 18 mesi
Progetti di durata compresa tra i 18 mesi + 1 giorno e 36 mesi.
Le proposte dovranno:

  • rispondere ad un bisogno comune del territorio italiano e svizzero
  • identificare output chiaramente quantificabili e verificabili
  • proporre soluzioni che consentano di mantenere i risultati nel tempi

Tematiche/linee di ricerca
La strategia di Programma si declina in 5 Assi, oltre quello dedicato all’Assistenza tecnica, che rispecchiano gli ambiti di intervento in cui la collaborazione tra gli attori dei due versanti della frontiera è in grado di apportare un significativo valore aggiunto nei due Paesi:

Asse 1 Competitività delle imprese (Budget complessivo € 15.241.000 - CHF 4.296.000)
Asse 2 Valorizzazione del patrimonio naturale e culturale (Budget complessivo € 27.838.000 - CHF 2.578.000)
Asse 3 Mobilità integrata e sostenibile (Budget complessivo € 15.912.000 - CHF 3.437.000)
Asse 4 Servizi per l’integrazione delle comunità (Budget complessivo € 10.162.000 - CHF 860.000)
Asse 5 Rafforzamento della governance transfrontaliera (Budget complessivo € 17.468.000 - CHF 6.014.000)

Ogni proposta dovrà fare riferimento a:

un Asse
un Obiettivo Specifico del Programma
una o più tipologie di Azioni fra quelle previste per l'Obiettivo Specifico.

Non è possibile presentare una proposta a valere su un Asse diverso da quello su cui è stata depositata la Manifestazione di Interesse.
Assi, Obiettivi Specifici di Programma e Azioni sono definiti nell'All. 2 - "Quadro di riferimento per asse e obiettivo"

Destinatari
Sono titolati a depositare una proposta progettuale solo i soggetti (italiano e svizzero) che hanno presentato una Manifestazione di Interesse, nella fase 1 del Programma.
Possono partecipare in qualità di partner, tutti i oggetti che siano organismi pubblici,di diritto pubblico o privati con sede legale o operativa nello spazio di cooperazione (vedi sezione Eventuali Vincoli)

Percentuali di finanziamento
Per la parte italiana: fino all'85% per soggetti privati, fino al 100% per soggetti pubblici
Per la parte svizzera: fino al 50%, cumulando i contributi cantonali e federali. Per le proposte con capofila ticinese o grigionese, gli stessi dovranno cofinanziare con fondi propri (monetari e/o in natura) almeno il 25% del costo totale del progetto di parte svizzera. Per i capofila vallesiani, tale soglia potrà essere cofinanziata anche dai partner.

Budget

Progetti di durata non supriore ai 18 mesi: 
- € 1.000.000 per gli Assi 1,2,3,4
- € 600.000 per l'Asse 5

Progetti di durata compresa tra 18 e 36 mesi: 
- € 1.700.000 per gli Assi 1,2,3,4
- € 1.100.000 per l'Asse 5

Obbligo di rendicontazione di almeno il 70% del contributo concesso.

Costi ammissibili

ER I PARTNER ITALIANI

Periodo di ammissibilità
Per i partner italiani le spese sono ammissibili se sostenute :
- dalla data di deposito del progetto ed entro la conclusione del progetto. Il pagamento può avvenire entro i tre mesi successivi alla data di conclusione
- per le sole spese relative alla costituzione del partenariato e alle preparazione del progetto o propedeutiche alla sua realizzazione (WP0) a partire dalla data del 1 gennaio 2014 (per i parner italiani)

Ammissibilità territoriale

Le spese devono essere sostenute all'esterno dell'area di cooperazione sommate alle spese sostenute da partner con sede all'esterno dell'area di cooperazione non devono superare il 20% del contributo di parte italiana assegnato al progetto

Categorie di spesa amissibili

1) spese di viaggio e soggiorno

2) costi per consulenze e servizi esterni

3) spese per attrezzature :
    a) beni strumentali alla realizzazione del progetto: per i quali è ammissibile solo il finanziamento
    b) Attrezzatura tecnico -specialistica che costituisca output di progetto: è ammissibile l'intera spesa

4) spese per infrastrutture e strutture edilizie.

5) spese di personale.
    Ciascun partner dovrà scegliere in fase di progettazione tra due modalità di rimborso:
     a) forfettario. In questo caso la voce non potrà superare il 20% delle precedenti categorie di spesa (1+2+3+4)
     b) a costi reali. In questo caso i costi del personale già in organico non potranno superare il  20% delle altre categorie di spesa al netto delle spese     d'ufficio e amministrazione (1+2+3+4)

6) spese d'ufficio e d'amministrazione:
    a) forfettario pari al 15% della voce di spesa 5 (spese di personale). Tale scelta è obbligatoria se si opta per il rimborso forfettario delle spese di personale
    b) a costi reali pari al 3% del costo totale di ciascun partner. Tale scelta è obbligatoria se si opta per il rimborso a costi reali delle spese di pesonale

IVA è ammissible solo se non recuperabile.

IRAP è ammissibile se del tipo retributivo.

CONTRIBUTI IN NATURA (es. lavoro volontario, utilizzo di beni , terreni o edifici) ammissibile solo nel limite dell'autofinanziamento per i soggetti privati

 

Valutazione

Criteri: 

Sono previste le seguenti tipologie di criteri: 

A. Criteri di ammissibilità: comprendono i criteri di ammissibilità formale (controllo del rispetto dei termini e delle modalità di presentazione della proposta progettuale, dei documenti allegati nonché della presenza degli elementi obbligatoriamente previsti dal Programma di Cooperazione) e le verifiche sui requisiti di partecipazione (presentazione della Manifestazione di interesse, composizione e localizzazione del partenariato, evidenza del cofinanziamento, compatibilità con le politiche italiane e svizzere).

B. Criteri di selezione strategici: verifica della rilevanza del progetto per il Programma e del contributo agli obiettivi specifici, del valore cooperativo, dell’idoneità del partenariato, del contributo ai principi orizzontali. Tra i criteri strategici sono individuati alcuni criteri “chiave”.

C. Criteri di selezione operativi: valutazione della qualità e della fattibilità del progetto e della sua economicità (rapporto costi-benefici, risorse pianificate in relazione ai risultati attesi)

Per un totale di 14 criteri strategici e 6 criteri operativi, ognuno con uno specifico fattore di ponderazione, con un punteggio da 0 a 7.

Per i 3 criteri chiave (RIspondenza agli obiettivi dell'asse e dell'obiettivo specifico, valore aggiunto transfrontaliero e Adeguatezza del partenariato) il punteggio minimo è pari a 3.

La valutazione dei criteri operativi viene fatta solo se il progetto, in seguito alla valutazione dei criteri strategici, ha conseguito un punteggio ponderato pari al 70% del punteggio massimo conseguibile.

Per maggiori informazioni si consiglia la lettura dell'all. 12 Metodologia e criteri di selezione 

Tempi: 

STRUTTORIA

Le graduatorie sono approvate di norma entro 12 settimane dalla chiusura del bando 
L'esito sarà comunicato ai vincitori tramite pec entro 15 giorni lavorativi dalla data di approvazione della graduatoria 
Entro 6 mesi i progetti ritenuti ammissibili ma non finanziati potranno essere ritenuti ammessi al contributo, a seguito di decadenza di progetti inizialmente finanziati
L'Autorità di gestione invierà istruzioni sulle modalità di:

accettazione ed eventuale rimodulazione del budget di progetto
firma della convenzione tra partner
eventuali dichiarazioni sugli aiuti di stato aggiornata (le dichiarazioni saranno controllate dall'AdG entro 30 giorni lavorativi)

L'Autorità di gestione invierà la Convenzione di attribuzione del contributo che dovrà essere restituità entro 10 giorni lavorativi.

Ultimo aggiornamento: Martedì, 28 Novembre, 2017 - 10:30

Per informazioni